Classi di Merito Rca
Classi di Merito Rca



Classi di Merito Rca

Il sistema principale di tariffa usato dalle compagnie assicurative per il calcolo del premio rca da pagare è il cosiddetto Bonus-Malus.
La polizza assicurativa, e quindi anche il premio da pagare, cambierà nel tempo in funzione di un punteggio calcolato sulla base della condotta di guida di chi si assicura.
Questo punteggio, chiamato anche classe di merito, è compreso tra 1 e 18, e viene assegnato secondo alcune regole precise.

1) Chi si assicura la prima volta rientra sempre nella classe di merito 14.

2) Se dopo un anno non si procurano incidenti la classe di merito diminuisce di un punto. Di conseguenza anche il premio base (bonus) scende.
Per cui il neopatentato che per 5 anni non provoca incidenti si ritroverà, dopo i 5 anni, in classe 9 e, dopo altri 8 anni senza incidenti, in classe 1, la più ambita e difficile da raggiungere, ma anche la meno onerosa.

3) Se durante l'anno si causa un incidente stradale, o comunque vi è concorso di colpa, si sale di due classi (malus).
Alcune compagnie assicurative in caso di sinistro di lieve entità permettono di conservare la propria classe di merito, semplicemente rimborsando la somma per il pagamento del danno all'altra parte. Si consiglia di farsi due conti per capire se il danno procurato è inferiore all'aumento della tariffa per lo scatto a due classi superiori.

4) L'assicurato ha diritto a conservare la propria classe di merito se sostituisce il veicolo con un altro di proprietà a causa di vendita, rottamazione o furto.
Nel caso di acquisto di un secondo veicolo, in aggiunta al primo, le assicurazioni dovranno assegnare la classe di merito indicata dall'ultimo attestato di rischio (e non più la classe 14, come prima dell'applicazione del Decreto Bersani Bis).


La classe di merito inoltre segue il guidatore per tutta la vita aldilà di eventuali cambi di compagnia assicurativa.
Le compagnie sono obbligate, in caso di disdetta da parte dell'assicurato, ad inviare l'attestato di rischio al contraente o, in caso di scadenza, al contraente che ne faccia richiesta.

Come abbiamo accennato, in assenza di precedenti assicurazioni, la classe di ingresso sarà la 14° in un sistema fatto di 18 classi totali.
Ovviamente questa classe risulta abbastanza onerosa ed è variabile a seconda del luogo di residenza.
Man mano che passano gli anni è possibile risalire le varie classi fino a raggiungere la prima, cioé la meno costosa.

Mentre per progredire attraverso le classi bisogna essere molto virtuosi (no incidenti) e pazienti (lasciar passare gli anni), per regredire basta un incidente.
Un incidente corrisponde ad una regressione di due classi.

Ogni compagnia puó comunque decidere delle classi di merito intermedie, che siano comunque proporzionali alle classi di merito universali.
L'avvento della Legge Bersani ha agevolato e semplificato di molto il sistema assicurativo.
Una novitá molto importante è stata introdotta relativamente alle agevolazioni per i nuclei familiari.

Quando una persona per esempio acquista un'auto, la legge permette di assegnare al richiedente la stessa classe di merito di un altro componente dello stesso nucleo familiare. Ció risulta possibile per un solo veicolo.

I neopatentati possono cosí evitare la classe 14.
Ovviamente non è un obbligo per la compagnia assicurativa. La decisione risulta essere un mix tra diverse variabili, tra cui etá del conducente, residenza, ecc..

DISCLAIMER




Chi Siamo

Classi di Merito Rca

Contattaci


©2011 PREVENTIVI ASSICURAZIONI – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy